edizione 2019

Skin Project / Silvia Alessi

Skin Project (2017) E' il racconto per immagini della pelle in India, realizzato nel 2017 a Delhi, Agra, Bhopal e Mumbai. Il progetto nasce quando casualmente ci imbattiamo - su Instagram - nella foto di una ragazzina albina, di nome Namira, in un treno suburbano di Mumbai. Si tratta di un bellissimo angelo ritratto da una fotografa indiana che è solita postare foto di persone incontrate sui treni. Ce ne innamoriamo perdutamente, e cerchiamo di avere maggiori notizie di lei. Non riusciamo però a contattare l’autrice dello scatto. Senza ulteriori informazioni, l’impresa di cercare una persona di cui conosciamo solo il nome in una città da 21 milioni di abitanti, potrebbe scoraggiare chiunque, ma non ci perdiamo d’animo. Di lei sappiamo che riesce a vedere solo di notte; come tutti gli albini infatti ha problemi di vista. Da qui ha dunque inizio il progetto, che nasce come una sorta di “Alla ricerca di Namira”, e si sviluppa presto in altre ramificazioni. Gli albini possiedono un grande fascino visivo, una bellezza particolare, però in molti paesi sono emarginati, vittime di pregiudizi e di scherno, a causa della loro pelle, e non sono facili da avvicinare. Sono timidi e diffidenti, le donne sono tormentate dalla paura di non riuscire a sposarsi. Questo destino di emarginazione colpisce anche le donne vittime di una forma di violenza particolarmente odiosa, molto diffusa nella subcultura indiana: l’attacco con l’acido. Spesso per motivi futili, le donne vengono in questo modo punite da persone conosciute (quasi mai da sconosciuti): sfregiate per sempre, quasi uccise, e reiette dalla società. La loro pelle viene sciolta, e se non si interviene in tempo, arrivano a perdere la vista e l’udito. Qualche passo in avanti è stato fatto negli anni per cercare di arginare il fenomeno, ma ancora rimane diffuso, a causa della facilità con cui si reperiscono negli empori gli acidi, della sensazione di impunità da parte dei carnefici, e della condizione di sostanziale inferiorità della donna. Ora, diverse donne che hanno subito l’attacco e che ne porteranno per sempre i segni sulla pelle vogliono alzare la voce e farsi sentire. Sono le cosiddette combattenti, testimoni che parlano e si mostrano al pubblico girando il paese per raccontare la loro storia.


Profilo autore
Silvia Alessi Silvia Alessi ha 43 anni, vive tra Bergamo e Verona e ha cominciato a interessarsi di fotografia di reportage attraverso i viaggi che ha compiuto in gran parte dell'Asia a partire dal 2004, insieme a Roberto Tomelleri, suo compagno di viaggio. Le esperienze che la hanno segnata di più sono state quelle in Arunachal Pradesh (India), in West Papua (Indonesia) e nel Pamir (Afghanistan). Parallelamente alla passione per i viaggi ha sviluppato anche l'interesse per una fotografia non puramente artistica e non puramente di reportage, che avesse la capacità di raccontare delle storie attraverso scatti creativi e contrasti visuali. Si tratta di una continua ricerca, che le ha dischiuso un universo. Infatti il suo modo di viaggiare è cambiato. Prima di partire passa moltissimo tempo a studiare questioni sociali e storie degne di essere raccontate in giro per il mondo. Ha conosciuto tantissime persone ed esperienze uniche, che ha disvelato nei suoi primi veri e propri progetti fotografici: Skin Project, realizzato in India nel 2017 (ha ritratto alcune donne colpite dall'acido con una ragazza albina) Beyond The Line, realizzato in Iraq nel 2018 (ha ritratto in una caserma un ragazzo omosessuale con una squadra di soldatesse peshmerga) Oltre a questi, ha realizzato altri progetti sulle donne Yazidi dell'Iraq, sui lottatori di Kushti (antica lotta indiana), sui bambini vittime del secondo avvelenamento di Bhopal (India). Ha avuto i seguenti riconoscimenti: 2017 - IPA Los Angeles - honorable mention 2018 - IPA one shot Los Angeles - honourable mention 2018 - Vite in Viaggio Verona - Premio speciale Touring Club Italiano 2018 - PX3 Paris - gold Press/Travel/Tourism 2018 - PX3 Paris - silver Portraiture 2018 - PX3 Paris - bronze Press 2018 - IPA Los Angeles - 4 honorable mentions 2018 - AAP San Francisco - Particular Merit Mention 2018 - MIFA Moscow - gold People/Family 2018 - MIFA Moscow - silver People 2018 - SIPA Siena - remarkable artwork 2018 - TIFA Tokyo - silver People/Family Alcuni suoi lavori sono stati stampati su riviste come Creative Image (India), Vredes Magazine (Netherlands), Fit For Fun (Deutschland).


riferimenti
sito web / www.silviaalessi.com
copyright / Siliva Alessi, tutti i diritti riservati


Selezione di immagini dalla mostra

▲ top page

BìFoto fest
Festival della fotografia in Sardegna
Decima edizione - primavera 2020








Media partner