ITA - Informativa sui cookies • Questo sito internet utilizza la tecnologia dei cookies. Cliccando su 'Personalizza/Customize' accedi alla personalizzazione e alla informativa completa sul nostro utilizzo dei cookies. Cliccando su 'Rifiuta/Reject' acconsenti al solo utilizzo dei cookies tecnici. Cliccando su 'Accetta/Accept' acconsenti all'utilizzo dei cookies sia tecnici che di profilazione (se presenti).

ENG - Cookies policy • This website uses cookies technology. By clicking on 'Personalizza/Customize' you access the personalization and complete information on our use of cookies. By clicking on 'Rifiuta/Reject' you only consent to the use of technical cookies. By clicking on 'Accetta/Accept' you consent to the use of both technical cookies and profiling (if any).

Personalizza / Customize Rifiuta / Reject Accetta / Accept

edizione 2020

premio BìFoto 2020 / Danilo Garcia Di Meo


QUATRANI
Il termine “quatrani” in dialetto aquilano significa ragazzi. A L’Aquila sono trascorsi dieci anni dal sisma che l’ha colpita generando sfollati, feriti, morti. La generazione dei bambini di allora, oggi diciottenni, è cresciuta in questa “città proibita”, come viene chiamata, ma, di fatto, è una generazione di bambini cresciuti senza città, privi del punto di riferimento e del luogo aggregante che ogni città rappresenta per i suoi figli. Questi ragazzi hanno saputo trovare comunque un proprio spazio, facendo della loro relazione il loro luogo d’aggregazione, ritrovandosi nel rapporto che li unisce, nutrendo un’amicizia solida e profonda, alimentata dalla comune esperienza, dal senso di mancanza e dalla loro indiscutibile resilienza affettiva e sociale.


Selezione di immagini dalla mostra

▲ top page

BìFoto fest
Festival della fotografia in Sardegna
Dodicesima edizione / inaugurazione 29/04/2022



Seguici sui nostri social:
facebook / instagram / youtube







Media partner